50 Km all’ora

Informazioni

Sabato 27 gennaio ore 21:00
Domenica 28 gennaio ore 20:30

Trama

Rocco e Guido sono fratelli, ma non potrebbero essere più diversi: Rocco è un “animale domestico” che ha sempre vissuto accanto a quel padre rancoroso e polemico che ha allontanato da casa la moglie, e di conseguenza anche il figlio minore Guido, che se ne è andato invece per il mondo a fare il “manager del divertimento” sulle navi da crociera. Tanto Rocco è silenzioso, pacato e timoroso, quanto Guido è chiassoso, incontenibile e spericolato. Trent’anni dopo la sua partenza, Guido torna sulle natie colline dell’Emilia-Romagna per partecipare al funerale del padre, che gli ha lasciato una lettera di commiato in cui gli chiede di andare a spargere le sue ceneri sulla tomba della madre, nel cimitero di Cervia. I due fratelli partiranno così per questa insolita missione, e lungo la strada – fra un battibecco e l’altro – scopriranno di avere ancora molto in comune, e qualche segreto da rivelarsi (o no) a vicenda.
Due cinquantenni che si comportano come i ventenni che sono stati, accapigliandosi ed entrando costantemente in una competizione giocosa che nasconde però antiche ruggini e rancori. La chimica di coppia, ricca di improvvisazioni momentanee, funziona soprattutto grazie ai tempi comici di Accorsi, cui il ricongiungimento con le radici emiliane fa sempre un gran bene (vedi anche il ruolo in Veloce come il vento e negli spot della regione Emilia-Romagna, che qui partecipa alla produzione). Combinato come un mix fra il mago Silvan e l’Andrea Roncato dei film di Sergio Martino, Accorsi riesce ad essere insieme irresistibile e spassoso, seducente e ridicolo.
Quel che invece stroppia, ad una produzione in cui figurano anche Iginio Straffi e Alessandro Usai, Colorado Film e persino Sony Pictures, è l’intenzione commerciale, evidente in tutto l’impianto e apparentemente ostativa di qualsiasi affondo sotto la superficie. Come Rocco, 50 km all’ora sceglie di rischiare meno creativamente di quanto potrebbe, dato anche il tema delle complicazioni nei rapporti famigliari e del diventare adulti in un mondo che consente la perpetua adolescenza. Allo stesso modo stroppia il commento musicale “vanziniano” di Stefano Della Casa intervallato da hit anni Ottanta, che è certamente un omaggio intenzionale all’era (geologica) in cui i due protagonisti sono stati ragazzi, ma che tiene ancora di più in superficie la narrazione, perdendo l’occasione di arricchirla di sottotesto e sfumature.

visualizza il trailer

SCHEDA FILM

GENERE: Commedia

REGIA: Fabio De Luigi

CAST: Stefano Accorsi, Fabio De Luigi, Alessandro Haber, Elisa Di Eusanio, Paolo Cevoli, Giorgia Arena, Simone Baldasseroni, Barbara Abbondanza, Miriam Previati

DURATA: 110 min